missione

Connettere tra loro gli operatori del cinema lucani per creare sviluppo locale attraverso l’industria dell’ audiovisivo. Miriamo ad essere il centro di connessione e scambio culturale di tutte le realtà che si affacciano sul Mediterraneo attraverso la promozione ed organizzazione di attività di coinvolgimento.

visione

Valorizzare il talento e diffondere la creatività. Promuovere il territorio della Basilicata e tutelarne il paesaggio. Favorire un dialogo internazionale.

Rete Cinema Basilicata è il grande network cinematografico della Basilicata. Ognuno dei nostri soci è impegnato attivamente nella filiera cinematografica lucana. Per diventare socio di Rete Cinema Basilicata bisogna essere nati e/o residenti in Basilicata o operare nel cinema e negli audiovisivi in regione.

Il Consiglio Direttivo è composto da:
Antonello Faretta, Presidente
Adriana Bruno, Vicepresidente
Giacomo Martini, Direttore
Luca Mendicino, Consigliere

Soci Onorari:
Luigi Di Gianni, già Regista e Presidente Lucana Film
Commission

Soci Sostenitori:
Comune di Picerno (PZ)
Comune di Avigliano (PZ)
Comune di Bernalda (MT)

Soci Impresa:
1. Noeltan Film
2. Wokilab
3. Universosud
4. Dada Recording Studio
5. Fabrique Entertainment

Soci Ordinari:
1. Antonello Faretta, Regista, sceneggiatore e produttore
2. Adriana Bruno, Produttore
3. Giacomo Martini, Distributore, critico e Direttore Bella Basilicata Film Festival
4. Dino Centonze, Location Manager
5. Antonio Candela, CEO Universosud
6. Manuela Stefanelli, Area comunicazione ed editoria/Universosud Soc. Coop.
7. Luca Mendicino, Editor audio-video, fonico di presa diretta
8. Ugo Barra, Filmmaker
9. Vincenzo Greco, Sceneggiatore, regista, montatore, VFX
10. Rosalia Abitante, Sceneggiatrice
11. Barbara Bruno, Consulente amministrativo imprese cinematografiche
12. Dario Toma, Produttore
13. Giovanni Capalbo, attore e produttore
14. Renata Di Leone, make-up artist
2010: in Basilicata nascono spontaneamente le prime occasioni di incontro fra addetti ai lavori del settore audiovisivo ed emerge la forte necessità di censire la realtà professionale lucana e iniziare un percorso di dialogo e collaborazione con gli enti territoriali.

2012: su Facebook nasce il Forum per la Film Commission, un gruppo di discussione e confronto che amplifica il dibattito e consente di redigere un Documento di Proposte per la costituzione di una Film Commission regionale; il documento ottiene la firma di un centinaio di operatori del settore. Questi sono successivamente convocati dalla Regione Basilicata al tavolo della Partnership della Creatività, indetta dall’allora Governatore De Filippo, in cui viene esposta la struttura giuridica della futura film commission.

2012: un gruppo di professionisti e imprese del settore audiovisivo creano l’associazione Rete Cinema Basilicata (RCB) che chiede e ottiene dalla politica regionale la costituzione della fondazione Lucana Film Commission.

2013: RCB organizza l’evento Progettare Cinema, primo incontro ufficiale fra Rete Cinema Basilicata e Lucana Film Commission in cui viene presentato un documento di proposte per regolamentare il settore cinematografico e audiovisivo lucano, il Manifesto per il Cinema in Basilicata. Lo stesso anno, mentre la Regione Basilicata pubblica il primo bando di finanziamento alle produzioni cinematografiche con una dotazione di ben tre milioni di euro, RCB avvia il primo censimento dei professionisti e delle imprese audiovisive della regione realizzando la prima Production Guide lucana, liberamente accessibile dal sito dell’associazione. Manifesto per il Cinema in Basilicata, documento di proposte in dieci punti.

2014: avviene il primo incontro a Bauladu fra RCB e Moviementu - Rete Cinema Sardegna. Le due realtà, fino ad allora sconosciute, si scoprono gemelle nella struttura giuridica e nella mission principale che autonomamente portano avanti nelle due regioni. Si avvia il progetto per una rete cinema trans-territoriale, già inserito nel programma “Open Future” che di lì a poco decreterà la vittoria di Matera a Capitale Europea della Cultura nel 2019.

2015: RCB, operando nel segno della coesione e del confronto, organizza Agenda, un ciclo di appuntamenti fra Roma, Matera e Potenza.

2016: RCB è partner del V Meeting Internazionale del Cinema Indipendente (MICI), organizzato da AGPCI nella città di Matera Ad ottobre dello stesso anno, RCB, supportata dal Governatore regionale, avvia un tavolo di confronto finalizzato alla stesura di un accordo con la film commission regionale.

2017: Matera ospita per il secondo anno consecutivo il MICI; in questa sede viene firmato il Protocollo di Intesa fra RCB e LFC che di fatto dà seguito e forma compiuta al Manifesto per il Cinema in Basilicata redatto e pubblicato nel lontano 2013. A RCB viene riconosciuto un ruolo di interlocutore privilegiato per definire i criteri di premialità dei bandi pubblici di settore a sostegno e tutela delle produzioni e dei professionisti lucani del settore. Non solo. L’impegno fra RCB e LFC è di favorire lo sviluppo delle produzioni nella regione e delle competenze professionali per mezzo di adeguati percorsi di formazione. Questa sinergia punterà altresì ad accelerare il percorso di introduzione di un’apposita e necessaria Legge Cinema regionale.

2017: Il 13 giugno 2017, tramite procedura pubblica, Rete Cinema Basilicata viene nominata Project Leader per l'area cinema e audiovisivo dalla Fondazione Matera-Basilicata2019 per la realizzazione dell'innovativo progetto "MaTerre, Cantiere Cinepoetico Euromediterraneo"